L’indice EURO Stoxx 50 potrebbe scivolare più in basso se deludente

Il fatto è che ci sono pochissime persone al mondo che possono guardare allo stato attuale dell’economia mondiale e non avere un’opinione sull’influenza politica che sta attualmente influenzando la finanza. Questo non è un risultato sorprendente, se ci si pensa, poiché la leadership politica degli Stati Uniti ha avuto un impatto significativo sulla direzione dell’economia statunitense dall’avvento del presidente Obama.

Naturalmente, c’è molto di più in questo oltre alla semplice politica monetaria; le banche centrali hanno un impatto importante sull’economia nel suo complesso. Stabiliscono i tassi di interesse che sono influenzati dallo stato dell’economia in relazione ad altri importanti fattori di tasso di interesse, inflazione e rapporti di bilancio. Le banche centrali non sono fenomeni nuovi, ma con l’ascesa di Internet e la capacità di condurre affari da qualsiasi luogo, il mondo ha ora accesso a tutti i dati economici raccolti dalle principali banche centrali di tutto il mondo.

Gli effetti dei tassi di interesse e dell’inflazione sono spesso sottovalutati nella mente di molti investitori. Sebbene possa sembrare un effetto molto piccolo per il mercato finanziario, può avere conseguenze drammatiche quando si verifica nel mondo reale. I tassi di interesse influenzano ciò che le persone sono disposte a pagare per obbligazioni, immobili commerciali e altri strumenti finanziari e influenzano il livello di liquidità e il valore del denaro stesso. Come tutti sappiamo, più basso è il tasso di interesse, maggiore è il rischio di detenere un particolare strumento finanziario.

Ci sono alcuni fatti importanti di cui essere consapevoli sui tassi di interesse e l’inflazione che potrebbero sorprendere alcune persone: affinché le banche centrali possano aumentare il livello di inflazione, devono avere una quantità sufficiente di denaro in circolazione (che potrebbero acquistare con i propri fondi). E se il denaro che hanno in circolazione è insufficiente per i propri scopi monetari, devono aumentare la quantità di denaro che stanno creando per compensare la differenza.

Ad esempio, la Federal Reserve ha inasprito la sua politica e sta aumentando il tasso obiettivo dei fondi federali dall’inizio del 2020. Ciò significa che il tasso di interesse che applica ai suoi membri è aumentato drasticamente e ha quindi aumentato il livello di inflazione in relazione alle sue altre politiche . La chiave è che il tasso di interesse è stato mantenuto al suo livello attuale dalla banca centrale per compensare la maggiore inflazione. e mantenere la stabilità.

Molti esperti ritengono che il governo degli Stati Uniti abbia svolto un ruolo nell’aumento delle banche centrali sin dal suo inizio. Dall’approvazione del Freedom Act, il governo degli Stati Uniti ha incoraggiato lo sviluppo delle banche commerciali offrendo agevolazioni fiscali alle istituzioni che prestano alle imprese e forniscono loro una fonte di finanziamento. Sebbene non vi sia alcuna garanzia che il Freedom Act impedirà futuri salvataggi, vi è qualche dubbio che il governo sosterrebbe le istituzioni che forniscono servizi bancari commerciali se ritenessero che l’istituto stesse funzionando male e avesse bisogno di un salvataggio.

La crescita delle banche centrali può anche essere attribuita al fatto che i principali paesi hanno subito una forte recessione e vogliono evitare la deflazione o la crescita lenta di una banca centrale. Ci sono due ragioni fondamentali per questo, una è che non desiderano perdere il controllo della loro offerta di moneta e l’altra è che desiderano stimolare la crescita economica. Gli Stati Uniti sono stati recentemente in grado di evitare la deflazione, quindi c’è la speranza che altre nazioni possano ottenere lo stesso risultato.

Il modo in cui questi due obiettivi vengono raggiunti è creando inflazione e consentendo all’attività economica di espandersi il più possibile per mantenere la valuta al livello attuale e stimolare l’attività economica. L’ultima cosa che vuoi è usare l’inflazione per abbassare il valore della tua valuta e farla scendere rispetto ad altre valute.