L’AUD / JPY Può Radunarsi Con le Azioni in Asia, il PIL Australiano a Fuoco

Mentre AUD / JPY supera i massimi precedenti, questa coppia di valute può apparire come un gioco forte in periodi di debolezza economica. Sfortunatamente, il prodotto interno lordo (PIL) australiano continua a scendere, indebolendolo ulteriormente e spingendo ulteriormente il dollaro australiano.

Come può l’AUD / JPY avere un senso in tempi di incertezza economica? In che modo l’economia australiana continua a funzionare nonostante l’eccesso di offerta globale e il ristagno della domanda?

La risposta è nell’alto livello della domanda interna. Il dollaro australiano sta aumentando perché gli investitori stranieri stanno acquistando attività in Australia perché vogliono realizzare profitti quando vendono, o almeno per preservare qualche profitto in una recessione economica.

Gli elevati livelli di domanda sono un componente chiave per far funzionare la coppia di valute. Mentre lo fanno, il dollaro australiano crescerà mentre la forte domanda dall’estero provoca un dollaro australiano più debole.

Cosa rende performante l’economia australiana? Innanzitutto, si tratta di bassi livelli di inflazione. In secondo luogo, il sistema bancario è solido e ci sono molti soldi da prestare.

Terzo, c’è molta richiesta di beni australiani. In quarto luogo, il dollaro australiano è forte. Infine, è vista come una valuta rifugio da molti investitori.

Il fattore più recente che potrebbe causare il rally del dollaro australiano è l’annuncio della Banca d’Inghilterra di un taglio dei tassi commerciali. È improbabile che la Fed abbia un altro taglio dei tassi di interesse. Non ci sono miglioramenti immediati nell’economia degli Stati Uniti mentre usciamo dalla scogliera fiscale.

Nel frattempo, l’indice FTSE All-World (FX BPI) è diminuito di circa due punti, mostrando un altro rallentamento della più grande economia mondiale. Questo dovrebbe essere un campanello d’allarme per le banche locali. Non sono in grado di incrementare completamente i prestiti e l’afflusso di capitali in considerazione dei loro bilanci attuali.

È possibile che si verifichi uno shock negativo per l’economia australiana, ma è improbabile. In tal caso, le corse bancarie avvenute in Grecia e Cipro dissuaderebbero alcuni investitori internazionali dal realizzare profitti o almeno dal mantenere i profitti.

Il rischio maggiore per l’AUD / JPY dovrebbe provenire dai mercati azionari statunitensi, dove un declino dell’economia potrebbe rendere forte il dollaro USA. Se l’economia degli Stati Uniti dovesse vacillare, il dollaro USA declinerebbe e così anche il dollaro australiano. La migliore giocata sarebbe quella di trattenere il dollaro australiano.

Le azioni in Asia sono ancora classificate come un porto sicuro, nonostante l’attuale recessione in Europa. È una storia diversa negli Stati Uniti.

Anche, dopo un taglio dei tassi negli Stati Uniti, l’Australia avrà comunque forti tassi di interesse. Spetta agli investitori decidere quali strategie adottare.