Il Dollaro Neozelandese ha Guadagnato Con Dow Jones, i Commercianti Attendono Guadagni

La sterlina britannica e il dollaro neozelandese hanno guadagnato la loro popolarità dopo il GFC. Il primo ha guadagnato quote di mercato mentre avanziamo nel processo di ripresa economica, mentre il secondo mantiene il suo valore relativo a un tasso che ha trovato a suo agio.

Secondo gli ultimi rapporti, il Dollaro canadese, che era precedentemente valutato vicino alla parità con il Dollaro USA, è ora considerato il miglior partner commerciale per il Dollaro neozelandese. Anche il mercato europeo sta apprezzando molto il valore del dollaro neozelandese. Sarebbe un momento entusiasmante per i trader che possono lavorare con le due valute e combinarle per ottenere profitti più elevati.

La Nuova Zelanda ha registrato una crescita da qualche tempo e il suo mercato finanziario è attualmente fiorente. Questi fattori hanno portato a un leggero apprezzamento del valore del dollaro neozelandese rispetto al dollaro canadese.

L’indice CED è destinato anche a guadagnare molto terreno, a causa della resiliente economia della Nuova Zelanda. Questo indice dovrebbe mostrare un forte rimbalzo a seguito delle brutte esperienze dei periodi precedenti. È probabile che il Dollaro canadese consoliderà i suoi punti più alti e il Dollaro australiano non farà nulla di meglio di quanto non abbia fatto finora.

Il mercato dovrebbe chiudere l’anno a circa cento dollari al di sopra del livello di chiusura dell’ultima valuta. Una ripartizione in questo scenario dovrebbe essere favorevole per l’euro alla fine dell’anno.

Nonostante la crisi globale verificatasi durante il GFC, non vi è alcun segno dell’indebolimento del dollaro neozelandese. In effetti, ha rafforzato la sua posizione al di sopra del dollaro canadese.

In effetti, si prevede che il dollaro australiano avrà un rendimento peggiore rispetto al passato, mentre si prevede che il dollaro neozelandese torni al suo tasso di crescita medio. Alla fine dell’anno, il dollaro americano dovrebbe rimanere stagnante, mentre il dollaro canadese potrebbe riprendersi e l’euro dovrà continuare a scivolare.

Non si può dimenticare l’opportunità in Nuova Zelanda che offrirà ai trader più opportunità per quanto riguarda il Dollaro australiano. Ciò lascerà il mercato europeo in un ambiente relativamente stabile, offrendo agli operatori maggiori opportunità.

Le cifre del primo trimestre dovrebbero uscire ad aprile, il che potrebbe giovare al dollaro neozelandese. Anche lo yen giapponese dovrebbe mostrare segni di miglioramento e si attenuerà in termini di apprezzamento.

Il dollaro neozelandese potrebbe effettivamente continuare a sovraperformare rispetto al dollaro canadese. Ciò potrebbe offrire agli operatori l’opportunità di realizzare profitti, ma sarà molto difficile battere l’USD in termini di valore complessivo e in termini di aumento della quota di mercato.

Dopo il GFC, il valore della valuta ha iniziato a salire. Il calo dei prezzi delle materie prime, tra cui petrolio e gas, ha comportato una maggiore domanda di materie prime, mentre la valuta più debole ha contribuito all’apprezzamento.

I trader possono aspettarsi una buona performance del dollaro neozelandese e del dollaro canadese nei prossimi due o tre mesi. Non sarà facile ottenere una buona opportunità di trading con l’aumento del Dollaro USA e dell’Euro, anche se ci saranno opzioni migliori per i possessori di Dollaro neozelandese poiché la valuta scende al suo minimo storico.