FTSE 100 a Disagio Con L’Aumentare Delle Tensioni USA-Cina

Questa settimana ha visto il chiodo finale nella bara di un periodo di relativa calma nella politica estera e di difesa del Regno Unito.

Conosciamo tutti gli eventi degli ultimi giorni, ma sono stati i principali titoli dei media finanziari che hanno messo in ginocchio il governo del Regno Unito e li hanno costretti a fare un clima umiliante.

FTSE 100 a disagio con l’aumento delle tensioni tra Stati Uniti e Cina I tre principali resoconti dei media della scorsa settimana riguardavano tensioni tra Stati Uniti e Cina. Entrambe le parti sono state accusate di “errori di calcolo” su questioni che vanno dal commercio agli impegni militari.

Entrambe le parti dichiarano di essere innocenti in questa crisi politica ma, se ci fosse stata parità di condizioni e un’alleanza USA-Giappone con un canale di comunicazione aperto, ci sarebbero stati meno conflitti. È difficile credere che non ci siano abbastanza aerei militari, navi e sottomarini nella collezione di alleanze regionali del Regno Unito per mantenere aggiornato il Pacifico con ciò che sta accadendo in tutto il Pacifico.

La diplomazia è l’uso principale del potere nella politica internazionale. Non c’è alcun segno di questo aumento e, a meno che non ci sia un cambio di rotta, continuerà a farlo nei prossimi anni. È un atto di bilanciamento difficile, ma non può essere eseguito senza usare la forza.

Il punto centrale di questo ultimo round di tintinnio di sciabole è cercare di ridimensionare la crescita economica del Regno Unito e riportare il FTSE 100 al punto in cui era prima del crollo di Lehman Brothers. Se la posizione economica del Regno Unito è tale che l’FTSE 100 è stato irreparabilmente danneggiato, nella maggior parte dei casi è troppo tardi per annullare tale danno.

A meno che FTSE 100 non sia all’altezza che lo rende un rischio che valga la pena correre, allora forse, se non una scommessa totale, la chiave del successo è di non correre rischi e commettere errori minimi. In questo modo c’è ancora la possibilità di tornare sui mercati in futuro.

Quando il governo ha annunciato per la prima volta la chiusura dei siti Web CFDA, è stato visto come un incidente in attesa di accadere. Devono aver avuto molta lungimiranza per rendersi conto che avrebbe causato un tumulto. La risposta è stata rapida e solida e il governo ha preso provvedimenti immediati.

Funzionari pubblici e consigli locali si erano lamentati della censura di Internet. In effetti, dissero al governo che avevano sperato che ciò non accadesse. Forse avrebbero dovuto, perché se accadesse di nuovo qualcosa di simile, il contraccolpo pubblico sarebbe stato enorme.

Il vantaggio di avere Internet è che si tratta di un’autostrada dell’informazione e che i criminali informatici e i pirati hanno letteralmente milioni di strade da utilizzare per le loro attività nefaste. Le informazioni sono d’oro e se il governo chiuderà i siti Web CFDA nel tentativo di proteggere l’FTSE 100, dovrebbe farlo per impedire alle persone di accedere alle informazioni che potrebbero aiutarli a fare affari. Non a tutti piace lavorare al computer e, quindi, è più semplice utilizzare un motore di ricerca web.

C’è un grosso problema qui, tuttavia, perché il crimine informatico è attualmente visto come la terza industria emergente dalla crisi economica globale. È la nuova normalità. E sarà giusto guardare la legislazione per impedire agli hacker e ai cyber-criminali di danneggiare le nostre difese online.

Il governo deve far fronte al fatto che la legislazione è necessaria e deve prendere provvedimenti per prevenire i crimini informatici. Quindi, dovrebbero usare la loro legislazione sui crimini informatici come trampolino di lancio per inseguire altri criminali.

Il cyberspazio, non essendo strettamente definito, è come il Triangolo delle Bermuda per i criminali. Se il governo non è pronto a difendersi come faceva in passato, allora non ha affari che commerciano nello spazio.